Montagna Schiappa

Montagna Schiappa, ipse dixit

Ipse dixit. In salita non credere mai.
Sapete, la classica domanda per cercare conforto quando la meta non si palesa nel tempo sperato. “Quanto manca?”. Non importa che tu sia all’inizio del cammino o che realmente manchi più di un’ora. A questa domanda ogni camminatore che incontri risponderà: “Mezz’ora”. E, ovviamente, con il cavolo che manca mezz’ora.

Creare nuove memorie. Montagna Schiappa, il prequel

Nonostante le difficoltà del soggiornare senza comfort, usando candele per illuminare la notte, le salviette intime per dare una parvenza di igiene, la cenere della stufa per lavare le stoviglie e gli oggetti di fortuna (tipo il frisbee) usati come recipienti per consumare i pasti, devo dire che quello fu il capodanno più bello della mia vita.

About Montagna Schiappa

Gli articoli che troverete in questa pagina nascono dall’esperienza di escursioniste POCO esperte della mia collega S. e me.

La nostra filosofia di montagna. Saliamo in montagna con basse aspettative di performance, ma con grandi obiettivi enogastronomici. Il dislivello lo affrontiamo restando umili, perché oltre ai comuni livelli escursionistici c’è anche il nostro:
T
E
EE
S= Schiappa

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: